Cosa offre questa terra

Storia

Sogliano Al Rubicone “piccolo grandemente amato paese di Romagna” (G. Pascoli) ha testimonianze storiche risalenti già all’epoca romana.  Nel 49 a.c.  su queste terre, varcando il fiume Rubicone, Caio Giulio Cesare pronunciò la celebre frase “alea iacta est”. Nei secoli successivi alla caduta dell’ Impero Romano d’Oriente Sogliano  venne a far parte dei possedimenti della chiesa fino al 1200 anno in cui cominciò il periodo di dominio dei Malatesta  che sarebbe durato fino al 1640, anno in cui tutto il territorio torno ad essere dominato dalla Santa Sede. Nel 1861 entrò a far parte del Regno d’Italia e con Regio decreto del 9 novembre 1862 il paese assunse il nome definitivo di Sogliano Al Rubicone.

 

Cultura

Il panorama culturale di Sogliano Al Rubicone vanta musei e collezioni pubbliche e private visitabili in orari e giornate prestabilite. Nel capoluogo all’interno del Palazzo della cultura trovano collocazione la collezione Veggiani, la collezione dell’Arte Povera, la Mostra permanente del disco e della registrazione musicale, il museo Leonardo Da Vinci e la Romagna ed il Museo della Linea Crista. Nella frazione di Montetiffi presso la locale Abbazia troviamo il museo dedicato alle opere di  Padre Venanzio Reali mentre nella frazione di Santa Maria Riopetra è situato il museo  “Don Onofri”.  Ventiquattro chiese pievi ed oratori sparsi sul territorio coi loro borghi ancora intatti e vitali rappresentano il valore aggiunto insieme a monumenti come il ponte Romanico, la Fontana delle Farfalle di Tonino Guerra e le fosse dove viene stagionato il famoso formaggio.

 

Natura

Le bellezze naturali di Sogliano, disteso fra cielo e mare coi suoi circa cento chilometri quadrati di estensione, si estrinsecano in indimenticabili scorci panoramici dovuti alla estrema diversità morfologica del territorio che spazia da pochi metri sul livello del mare fino ai quasi 700 metri di altitudine del nido d’aquile di Savignano di Rigo alle pendici del Montefeltro. Questo permette la possibilità di usufruire di una articolata rete di sentieri per escursioni  a cavallo, trekking, escursioni in mountain bike.

Durante il periodo estivo ed in occasione della Fiera del Formaggio di Fossa vengono organizzati  a cura dell’amministrazione trekking guidati attraverso le bellezze naturali del territorio dai sentieri delle farfalle nella alta vallata dell’Uso, alla escursione verso Bagnolo partendo dal castello di Strigara lungo il passo dei Meloni.  Ricordiamo la “via della rupe” a Montetiffi, i calanconi di Santa Maria Riopetra, il parco di San Donato ed i “sassoni” di Montepetra risalenti a circa cinquanta milioni di anni fa. Nell’alta valle dell’Uso  circa 1400 ettari sono stati riconosciuti come SIC, Sito di interesse comunitario.

Da Strigara Castello, a pochi passi dal Fossablues, partono due tra i sentieri più suggestivi e facilmente percorribili da tutti, diretti alle sorgenti del Fiume Rubicone e del Fiume “Urgon”.

 

Eventi

Sogliano in estate diventa la culla di eventi musicali di altissima qualita’.
Famosi ormai i grandi concerti che hanno visto alternarsi sulla piazza principale grandi nomi come Lou Reed, Fiorella Mannoia, I Nomadi, Franco Battiato, Jethro Tull, Gli Stadio, Elisa, Deep Purple, Litfiba, Capossela, G3, J AX, Mario Biondi, John Butler Trio… per citarne solo alcuni tra i più famosi.
Tra tutti spicca il Sogliano Blues, che richiama gli amanti del Blues di tutta italia e di oltre confine ad ascoltare artisti e blues bands  italiane ed internazionale quali Nine Below Zero, Eric Sardinas, Popa Chubby, Luky Peterson,  Alligators Nail, Rudy Rotta, Marco Pandolfi, Linda Valori e tanti altri (www.soglianoblues.it).

Altre iniziative come “gli Ori di Sogliano”, il  concorso nazionale di poesia “Agostino Venanzio Reali” il concorso internazionale di musica classica Luigi Zanuccoli propongono manifestazioni di qualità molto apprezzate. Nelle frazioni numerose feste e sagre contribuiscono a  rendere  viva l’intera comunità. Ricordiamo  la Festa della Porchetta nell’ultimo week end di agosto a Santa Maria Riopetra e la Sagra del Savor  nell’ultimo week end di settembre a Montegelli. Fiore all’occhiello rimane la annuale “ Fiera del Formaggio di Fossa” che si tiene gli ultimi due week end di novembre ed il primo di dicembre

 

Cicloturismo

Migliaia di ciclisti percorrono quotidianamente le nostre colline, teatro della mitica Granfondo Nove Colli. Queste sono anche le strade e le salite dove il Pirata Marco Pantani amava allenarsi.